orologio

Il Tempo del Pensiero

Erano gli Anni……non lo dico. Dovete solo sapere che in quegli anni Maurino è molto lontano dal mio punto di osservazione, mi piace quello che dice, ma ancor di più mi piace come lo dice. Oggi so che mi piace ancora adesso. Non ha un eloquio avvolgente, è schietto, il suo accento piemontese trasferisce operosità, intelligenza. La prima volta che entrai in contatto con lui lo sentii dire una cosa che solo dopo un po’ di tempo mi apparve una grande verità. Quel giorno, intorno alla sua scrivania quadrata, alla quale possono affacciarsi, operative, altre 6 persone, ci sono anch’io. E’ la prima volta. Il mio cervello ripassa come uno scanner le milioni di cose che avrebbe potuto chiedermi e che avrei dovuto rispondere. Tutti conoscono le sensazioni di quella prima volta…..tutti crediamo che se sbagliamo saremo annientati, l’adrenalina è ai massimi livelli, la notte precedente non siamo riusciti a dormire, siamo seduti nella stanza dei bottoni. Una delle persone sedute intorno a quella tavola, un noto grande manager, con aria riflessiva dice:  “Maurino stavo pensando…..” “Ehi, Ehi, ma quanti siamo qui a pensare? Ora è il tempo di eseguire; quindi pensare è fuori tempo.” Ci guarda e dice ancora: “ora vi dico cosa mi aspetto e per quando”. E così fu.. e il seguito fu un successo. Tutti hanno qualcuno davanti, pronto a modificare i tuoi tempi ed i tuoi ritmi; io credo però che sia davvero necessario nella vita e nella professione sapere in che tempo ti trovi, quale sarà il tempo successivo ed in particolare quando lo sarà. Solo così, non nascondendo le ansie del momento, potrai combatterle; altrimenti continuerai a pensare quando invece sarà il tempo della decisione e dell’azione. Purtroppo il successo o l’insuccesso viene sempre e solo immediatamente dopo il tempo dell’azione, per cui l’ansia dell’insuccesso, porta ad evitare l’azione e si resta a pensare, talvolta per tutta la vita; e siccome devi continuare a pensare per evitare l’azione, allora pensi alle giustificazioni per non aver agito. Il mondo, e quindi anche quello commerciale, è fatto di persone che spendono la vita, la propria intelligenza, a dirsi le ragioni del perché non hanno agito, fino a non vedere che chi ha agito….ha vinto. Grazie Maurino, ti ho considerato molto arrogante quel giorno e invece mi hai insegnato cosa vuol dire prepararsi prima, per poter decidere al momento giusto, mettendo in gioco tutte le conoscenze e competenze necessarie. Grazie

Leave a reply: