007

La sfiga degli 008 rispetto agli 007

Il mondo è pieno di 008. Ovviamente ci sono infinitamente più 008 rispetto agli 007. Gli 007 sono intelligenti, simpatici, bellissimi, audaci, sono apprezzati dai loro capi, temuti dai loro concorrenti e vincono sempre. Gli 007 sono sempre attorniati da belle donne, le attraggono con lo sguardo, con i modi gentili e loro, le belle donne, sono pronte a perdere la testa per una notte con l’agente 007. L’agente segreto 007 non è per nulla segreto, è conosciuto ed adorato da tutti. Che dire dello 008, nessuno nel mondo è più sfigato dell’agente segreto 008, egli è più di un miliardo di volte sfigato dell’eterno numero 2. Basta questo per immaginare cosa possa frullare nel cervello di uno 008…il desiderio più grande di uno 008 non è diventare 007 ma diventare uno 0022. Lo 008 è il primo agente segreto dopo lo 007, ma lo 008 è così segreto che nessuno lo conosce. Lo 008 lo si può riconosce dal comportamento. Uno splendido esempio di 008 che ho conosciuto nella mia vita professionale è stato Silvano. Geometra, grande ballerino, suonatore di chitarra, grande amante…a suo dire. Lui ha vissuto 15 anni nello stesso ufficio con un collega; uno 007. Silvano ed il suo collega 007 erano commerciali, gestivano lo stesso Cliente, diviso a metà, peccato che a Silvano fosse toccata la parte peggiore, quella del culo. Nelle giornate di pioggia, la parte di Cliente dello 007 faceva gli ordini al telefono evitandogli quindi bagnarsi, la parte di Silvano, che magari non aveva mai chiamato nei giorni precedenti, quel giorno, proprio quel giorno, lo invitava a presentarsi immediatamente per una riunione. Il collega faceva sempre tutti i target, mentre lui, Silvano, lo 008, per 15 anni non li aveva mai fatti. Arriva il giorno della pensione del collega. Silvano era euforico, avrebbe ereditato la parte del Cliente gestita dal collega. Tutto il Cliente era suo. Sarebbe diventato lo 007. Silvano era pronto, quel giorno, il primo giorno da solo in ufficio, indossava la giacca doppiopetto di Valentino, quella con la V sui bottoni dorati.  Si sistema alla scrivania del collega, pronto  a rispondere al telefono per prendere gli ordini. La sua vita sarebbe cambiata. Squilla il telefono, lui risponde, io sono davanti a lui. Il tono era quello di uno 007. Lo vedo sbiancare. “Certo”  “Arrivo”. Mette giù, mi guarda e dice: “non è possibile” “era il mio vecchio referente sul Cliente, quello che mi ha fatto impazzire per 15 anni. Mi ha detto che visto che il mio collega andava in pensione, ed io li avrei seguiti da solo, loro hanno pensato  di fare lo stesso, ovvero di nominare un referente unico e quello era lui. La decisione era stato presa da tempo in accordo con i miei capi” Per uno 007 quella sarebbe stata una grande notizia ma ahimè, Silvano era uno 008. Silvano continua a raccontare il colloquio ” mi ha detto, sorridi pelandrone, ora si comincia a lavorare davvero, alza le chiappe e vieni quì così vediamo di prendere mano ai prezzi che il tuo collega ci  praticava e li rivediamo al ribasso. Ora che sono responsabile di tutto, mi aspetto che davvero tu mi segua con maggiore dedizione. Vedrai, se sarai sempre bello reattivo, non come hai fatto fino ad ora, andremo in pensione insieme”. Silvano era davvero uno straccio. Cominciò a dirmi: “vedi Moreno, io sono un geometra e non ho mai disegnato una casa, sono un chitarrista ma non ho mai inciso una canzone, sono un bell’uomo ma non ho mai fatto il fotomodello, sono un grande amante ma non ho mai fatto il gigolò” respirò, quasi immaginando “avrei potuto accompagnare anziane signore granose in giro per il mondo e invece…ho sempre fatto il commerciale”  Scuotendo la testa si alzò dalla sedia dello 007 che, come d’incanto in pochi minuti era diventata quella di uno 008. Capii che lo 008 è una predisposizione e non dipende dall’ esistenza dello 007.  Silvano uscì ripetendo la solita sua frase, “e sono anche stufo di essere sempre uno champignon, tenuto all’oscuro di tutto e costantemente irrorato di merda”.

Forse in tempi non sospetti Silvano aveva già capito che sarebbe stato, per sempre, uno 008.

Leave a reply: