acquila-rospo

L’aquila ed il rospo devono incrociare il loro sguardo

Avicenna, il grande alchimista arabo dell’anno 1000, usava raffigurare un’aquila che trascina un rospo legato ad una catena nell’intento di esprimere il grande valore che si ottiene dalla “congiunzione degli opposti”. Le caratteristiche opposte rappresentano spesso la totalità delle opportunità a disposizione.

Stavo chiacchierando con Antonio (non è Antonio il venezuelano di “Vin Santo e Cantucci” o di “Inglese? No grazie non vengo” che trovi su www. tritonstreet.it) ma è Antonio, Italiano, anzi per la precisione, Romano. Un uomo molto conosciuto in Italia ed all’estero per saper, ed aver saputo, interpretare con la sua matita, da 35 anni, la passione e la visone di business dei più grandi manager ed imprenditori dando loro un “simbolo”, un “marchio”, per fissare nel tempo l’identità delle loro imprese. I marchi più famosi, quelli impressi in modo indelebile nella nostra mente, sono opera del suo stile, del suo lavoro, della sua conoscenza delle emozioni delle persone di fronte ad una immagine.

Antonio ha un eloquio affascinante, coinvolgente; conosce la tradizione ed è attratto dal nuovo. Parla di cose importanti del mondo con la naturalezza di colui che le ha vissute, talvolta disegnate, altre volte costruite. Immagina gli spazi vuoti riempirsi di cose che le persone amano vedere, usare, fare proprie. Credo di aver capito che per Antonio gli spazi debbano essere in costante movimento nella ricerca continua di offrire l’ambito più adatto affinchè l’incontro tra domanda ed offerta si finalizzi attraverso una relazione di grande soddisfazione sia per chi offre sia per chi compra.

 

acquila-rospo-avicenna

Antonio e il Suo Team costruiscono alle Imprese la componente Aquila, quella che consente di guardare dall’alto i mercati per posizionare al meglio il prodotto; è la vista strategica, è l’impronta che l’Impresa vuole imprimere sul mercato.

Lui, Antonio è molto interessato alle soluzioni digitali per le Aziende che Arxit, la mia Azienda, realizza. Lui, Antonio, ed io, Moreno, riteniamo che il costante allineamento dei valori impresa, identità, stile, soluzione, tecnologia, offerta, cliente, soddisfazione, sia il vero fattore di successo. L’incredibile dinamicità delle caratteristiche dei “bisogni” dei Clienti impone un continuo coordinamento delle viste “mercato”per poter assicurare precisione di analisi e capacità di innovare. Il fine è cogliere, direttamente sul campo, le continue mutanti esigenze attraverso una offerta puntuale, di valore ed emozionale.

E’ il momento giusto per dare spazio all’incredibile vista tattica del rospo, che anche di notte e con tempo avverso, è in grado di raggiungere l’obiettivo.

Dopo 1000 anni dai disegni di Avicenna, è davvero giunto il momento in cui l’Aquila ed il Rospo incrocino i loro sguardi. Chi avrebbe mai detto che l’era digitale avrebbe rilanciato le caratteristiche del Rospo!!!! E chi avrebbe mai detto che proprio ad Arxit sarebbe toccato il ruolo del Rospo!!!!!!

Questo breve racconto è dedicato ad Antonio, che durante quella chiacchierata, alla fine della quale io gli chiesi di regalare ai lettori di www.tritonstreet.it una sua esperienza, mi disse: “Moreno, mentre ti preparo il mio racconto, ti do il titolo di una riflessione che ci riguarda: l’Aquila ed il Rospo devono incrociare i loro sguardi”.

Non so se ciò che ho scritto ha valore per Antonio, spero che il fatto di avergli lasciato il ruolo dell’Aquila rappresenti comunque un plus a mio favore!!!!!

Grazie Antonio.

Leave a reply: