nessuno-guarda-impossibile

TeamWork, per non dimenticare mai il proprio orgoglio

Scattai questa foto dal mio alloggio in un grattacielo di New York durante una delle mie ultime permanenze in questa incredibile metropoli. Mi aveva colpito il fatto che molte persone, in un’area ristretta, sapessero, tutte, perfettamente, cosa fare. Nessuno stava fermo, nessuno guardava nel vuoto, nessuno parlava, ciascuno era preso dalla propria attività e tutti insieme stavano costruendo un grattacielo!!!!!!

Decisi di farla in bianco e nero perché risaltasse anche il colore della pelle. Come si può vedere ci sono uomini bianchi e uomini di colore.

Ho guardato questa foto molte volte. Guardandola mi viene sempre in mente che se ciascuno sa cosa deve fare, e sa cosa tutti insieme potranno realizzare, allora nessuno ha il tempo di discutere se è bianco o è nero. Andarono avanti così tutta la mattina. Ad un certo punto suonò una sirena; lentamente, ma tutti insieme, camminarono verso il lato destro del piano in costruzione, presero una tavola, si sedettero e iniziarono a consumare il loro pasto. Ho preso la macchina fotografica ed ho inquadrato. Stavo per scattare una foto. Mi sono vergognato, non l’ho fatto. Stavo per rubare un momento intimo di uomini di diverse razze, che nell’incanto di quel gesto apparentemente umile, come consumare il pasto seduti su una tavola, stavano in realtà condividendo l’orgoglio di realizzare insieme un’opera così importante. Ecco io penso che la causa di tutti i nostri malesseri in Italia ed in Europa sia proprio questa: non abbiamo obiettivi comuni, in nessun settore. Dovremmo fare una gigantografia di questa foto per mostrare che se l’obiettivo è chiaro, i ruoli sono chiari, allora il successo è realizzare l’opera, consapevoli che solo insieme si può provare l’orgoglio, intimo, privato, di esserci riusciti. Tutte le volte che sento l’impulso di fare da solo, “perché faccio prima” penso, guardo la foto e mi dico: “se perdo un po’ di tempo ad insegnare ad altri ciò che so, l’opera alla quale sto partecipando può venire più bella di come sarebbe se la realizzassi da solo e avrò l’opportunità di imparare ancora”. Il ruolo del Team Leader è quello di fissare chiaramente l’obiettivo, essere onesto, fare in modo che ciascuno abbia un ruolo nell’ambito del Team con la consapevolezza che anche chi la sera pulirà il pavimento di quel piano in costruzione o i ferri degli specialisti carpentieri, avrà dato un contributo importante alla costruzione del grattacielo. TeamWork, per non dimenticare mai il proprio orgoglio.

Leave a reply: