Vai al contenuto

Il miglior Socio, Partner o Leader in affari

Essendo in questi ultimi 3 anni, più spesso che in altri periodi, interessato a collaborazioni, commerciali e societarie, mi è stato chiesto più volte: “Moreno, chi è per te il miglior Partner in Affari”.

Per non sbilanciarmi troppo, ho sempre risposto con le solite banalità. Ho indicato quelle caratteristiche che vanno bene sempre, sia per un Socio, per un Partner Commerciale o un Leader, ma anche per un Partner di vita comune. Insomma ho sempre espresso quelle posizioni sulle quali tutti concordano.

‘Ste banalità vanno talmente bene che le leggo anche sui social professionali in quantità industriali: un Partner deve essere trasparente, corretto, empatico, determinato, .……. Tutto giustissimo, ma….

Centinaia di commenti che puntualizzano: “empatico si, ma non troppo, altrimenti stanca, annoia” oppure “corretto sì, ma senza esagerare, altrimenti gli altri lo fregano” ed ancora “ok per il trasparente, ma con il limite di tenersi qualche segreto per rendere la vita movimentata” “ok per il determinato, ma che non faccia quello che fa tutto e gli altri nulla”.

In realtà quindi, dentro di noi vorremmo che il Partner fosse scontroso, divertente, un po’ stronzo, ma anche empatico; ovviamente furbo, avveduto, navigato…sicuramente anche corretto; lo vorremmo anche intrigante, capace di creare interesse, ovvio anche trasparente; allegro, coinvolgente, social, smart e …. chi se ne frega se non è proprio tutto, ma proprio tutto “determinazione e distintivo”. (da Untouchables)

Oggi sono in ufficio, da solo, nessuno mi sente e mi legge e quindi ho voluto dire e scrivere, prima a me stesso, la risposta che avrei sempre voluto dare.

Il Partner migliore in Affari è quello capace di far Crescere il Business.

HO DETTO IL BUSINESS!!!!! QUINDI NON SOLO IL FATTURATO

MA ANCHE I PROFITTI, ANZI I PROFITTI ANCOR DI PIU’!!!!!!

Il Socio in Affari di oggi non deve pensare e agire in sviluppo lineare;

“per crescere servono più investimenti, più personale, – (a dire il vero quelli più bravi hanno creato ed utilizzato gli asset per interrompere la proporzionalità diretta tra più fatturato più persone) -, più buchi nella Terra per prendere più materia prima, per fare più prodotti da vendere a più prezzo, perchè i Clienti sono sempre MENO!!!!”

Ecco l’Economia Lineare, quella del “più di tutto”, ha generato: meno Clienti, meno prodotti, meno persone che stanno bene, meno Aziende, meno ambiente, meno rispetto, meno investimenti, meno credito….

Insomma un gran problema per tutti coloro che stanno sul Pianeta, dagli uomini agli animali.

Il Socio o il Partner o il Leader di oggi pensa in logiche di Economia Circolare e quindi visualizza e costruisce crescite esponenziali. Il motivo è molto semplice: non esiste crescita in Economia Lineare che pur invertendo immediatamente la rotta, possa assicurare di ripristinare le perdite da essa stessa causate, nel tempo che abbiamo ancora a disposizione per farlo.

Il Socio o il Partner ideale inoltre, non deve proporre di comprare per crescere, (o meglio non solo) ma deve saper usare senza impoverire, pagando per quanto cresce. Così facendo avrà rispetto di ciò che usa, cercando di renderlo ancora più grande e prosperoso, per poterne usare di più e quindi crescere di più, come mai prima.

E poi deve parlare alla gente. Non servono più i grandi Imprenditori che, dai propri uffici, danno ordini, come abbattere gli alberi della Amazzonia per costruire strade o ferrovie (quando se ne faceva almeno un buon uso) o mal pagare e non dare alcuna dotazione di sicurezza a dei poveracci che in bicicletta consegnano i piatti preparati dai ristoranti, o utilizzare la stupidità delle persone che offrono i propri dati personali e riservati per farne lucro di qualsiasi genere.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2012-09-22-14.30.47-1024x1024.jpg

Quindi deve saper comunicare. E deve farlo lui, non il suo portavoce (spesso un altro poveraccio pagato per scrivere le cose belle che tutti vogliono sentire, ma che il diretto interessato neanche capisce).

E poi deve essere competente. Quella competenza che ti permette di “sentire” che se non lo sei, provi vergogna e quindi ti attrezzi per esserlo, evitando invece di bearti del fatto che sei un Socio o un Partner o un Leader, pur non capendo nulla di ciò che devi fare.

E poi deve sapere che una carretta spinta da due persone corre più veloce che se spinta da una sola. Sembra banale, ma la maggioranza desidera spingerla da solo. Quindi deve conoscere il Valore della Collaborazione.

Ma attenzione, non quel collaborativo a prescindere (esempio quelli che chiedono sempre se vuoi una mano…ma non li vedi mai prendersi la responsabilità di iniziare da soli). Si tratta di quel collaborativo che se abbiamo successo (ovvero guadagnamo insieme), allora collaboriamo ancora.

Un Socio o un Partner così, oggi, non deve essere fatto per forza di carne.

Io la butto lì. La digitalizzazione sistemica (attenzione solo quella sistemica ed assolutamente solo sistemica) è il miglior Socio o Partner che un Imprenditore possa sperare di avere. Oggi.

Chi sa bene cos’è, ha capito che non costa, paghi se usi e se cresci, comunica in modo fantastico, si ricorda sempre di parlare di te, è smart, veloce, è educata, parla tutte le lingue, ti consente di collaborare con tutti coloro che possono farti crescere, moltiplica all’infinito le opportunità, ti dice in ogni istante i risultati di ciò che sta facendo.

Ti chiede però solo una cosa: essere trasparente, corretto, empatico e determinato!!!!!

Triton Street, dove tutto ebbe inizio.MORENO TARTAGLINI: CEO DI OMICRON DIGITAL S.r.l. tartaglini@omicrondigital.it – www.omicrondigital.it – www.tritonstreet.it -Sono un imprenditore. Credo nella convergenza tra innovazione e tradizione. Consapevole delle necessità come Individui, Cittadini, Consumatori, sono attratto dai fondamentali dell’Economia Circolare per garantire lo sviluppo delle Imprese. Sono (stato) un Executive della IBM, lo scrivo perchè Executive della IBM non si smette mai di esserlo. Sono convinto che in certi momenti della vita sia importante condividere con altre persone le opportunità vissute per generare sempre più Valore per la Società, per l’Ambiente e per le Imprese.

(Articolo visualizzato 59 volta/e, 1 visualizzazione/i oggi)

Articolo precedente

Triton Street- Dove tutto ebbe inizio

Articolo successivo

Gli Affari hanno una sola regola. La stretta di mano (ma la firma è meglio)

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi