Vai al contenuto

Toyoda San rappresenta il Chairman che guarda “dal centro del Pianeta”. Ecco l’articolo del Sole 24 Ore.

Dal Sole 24 Ore: “La rincorsa all’auto elettrica non convince uno dei manager dell’auto più potenti al mondo, Akio Toyoda. Ma con chi sembra avercela il ceo di Toyota? Con quanti sostengono a spada tratta l’auto a batteria senza valutarne il reale impatto ambientale che è molto lontano dall’essere zero. Il problema sta tutto nelle emissioni di anidride carbonica ottenute dalla produzione di elettricità che alimenta le auto sia da quella necessaria per produrre le batterie, le stesse che secondo Toyoda dimostrano di avere un impatto sull’ecosistema, ma soprattutto sui costi sociali della transizione energetica che oltretutto non sarebbero ricompensati da benefici climatici.

Un messaggio recapitato ai politici, ma non soltanto
Gli strali del presidente di Toyota sembrano rivolgersi in particolare all’attuale rete elettrica giapponese che non sarebbe in grado di sostenere un parco circolante composto interamente da auto a batteria senza contare che attrezzare il Paese del Sol Levante con la rete capillare di infrastrutture necessaria costerebbe degli investimenti fino a 300 miliardi di euro. “Quando i politici fanno sapere di volersi liberare di tutte le auto che usano benzina – spiega Toyoda – capiscono cosa significherebbe tutto questo?”. In realtà il messaggio è poi rivolto ai costruttori più impegnati nella rivoluzione elettrica.

Le auto elettriche non sarebbero carbon neutral
Va ricordato al riguardo che in Giappone innanzitutto la produzione di elettricità è ancora oggi fortemente legata al carbone e al gas naturale. Senza contare che i cosiddetti combustibili fossili sono alla base dell’approvvigionamento energetico negli Usa, ma anche in Europa, visto che proprio nel Vecchio Continente la quota di energia derivante dal termoelettrico è pari a circa il 45% del totale, mentre un’altra consistente consistente quota dal momento che pari al 12% deriva dal nucleare che tuttavia non è considerata una fonte rinnovabile. Insomma anche le auto elettriche non sarebbero carbon neutral.”

MORENO TARTAGLINI: CEO DI ARXIT S.r.l. moreno.tartaglini@arxit.it – www.arxit.it – www.tritonstreet.it -Sono un imprenditore. Credo nella convergenza tra innovazione e tradizione. Consapevole delle necessità come Individui, Cittadini, Consumatori, sono attratto dai fondamentali dell’Economia Circolare per garantire lo sviluppo delle Imprese. Sono (stato) un Executive della IBM, lo scrivo perchè Executive della IBM non si smette mai di esserlo. Sono convinto che in certi momenti della vita sia importante condividere con altre persone le opportunità vissute per generare sempre più Valore per la Società, per l’Ambiente e per le Imprese.

(Articolo visualizzato 7 volta/e, 1 visualizzazione/i oggi)

Articolo successivo

I pensieri di chi è Smart, Starter, e perchè no anche Up

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi